Le fasi del Mercato e dell’Economia.

Abbiamo accennato al fatto che i mercati finanziari e l’economia in generale sono mercati ciclici (l’evoluzione si ripete nel tempo in modo abbastanza simile a ciò che è successo in passato); distinguiamo delle fasi distinte in ognuno di questi cicli:

  • fase di accumulazione
  • fase di partecipazione
  • fase di euforia
  • fase di distribuzione
  • fase di partecipazione
  • fase di panico: Panic Selling

La ripresa del ciclo al rialzo avviene nella fase di accumulazione, i grossi investitori senza dare scossoni al mercato accumulano titoli azionari, i piccoli non investono perchè ancora presi dalla paura dalle diminuzione dei prezzi, il fatto che i grossi investitori in questa fase accumulino andando in questo modo controcorrente, probabilmente è legato al fatto che dispongono di informazioni esclusive che orientano in tal modo; Nella fase di partecipazione sono gli analisti tecnici a dare il segnale della ripartenza (oscillatori dell’analisi tecnica che affiancano il lavoro del trader esperto in ogni sua mossa); a questa fase segue un periodo di euforia, tutti vogliono rientrare nel mercato azionario portando denaro fresco e contribuendo in questo modo alla risalita degli indici e aumenta la fiducia di poter guadagnare senza grossi rischi, a questo punto i grossi investitori cominciano lentamente, senza dare grossi scossoni al mercato a liquidare le loro posizioni prendendo i profitti generati (fase top o di distribuzione); gli oscillatori cominciano a dare segnali negativi e e gli analisti vendono buttando giù gli indici; segue una fase di panico dove le vendite avvengono a piene mani da parte dei piccoli investitori che probabilmente, se sufficientemente svelti, chiuderanno le loro posizioni in profitto.