Categoria: Bond

CEDOLA

Lo stacco della cedola per i btp è sempre un momento di piacere per il risparmiatore, le cedole solitamente sono semestrali quindi viene accreditato dopo un paio di giorni lavorativi rispetto alla data prevista dal btp la metà della somma netta spettante. La cifra accreditata sul conto corrente abbinato al dossier titoli viene detratta già del capital gain (12,5% di tassazione, se il regime scelto è “amministrato” dalla banca).
Unico dubbio che mi era sorto per la cedola riguardava il pagamento delle tasse per chi acquista lontano dallo stacco delle cedole; al momento dell’acquisto si paga il prezzo tel quel (quotazione più carico del rateo lordo in corso) al lordo dell’interesse in corso, le tasse si pagheranno allo stacco della cedola per tutta la cifra prevista: in poche parole pago il rateo lordo e poi pago le tasse sulla cifra che ho speso in più, lo Stato mi rimborserà solo il netto del rateo interessi.
Ad es. se il rateo interessi al momento dell’acquisto di 1000 btp quotato 100 con cedola semestrale del 3% è del 2%, pagherò 1020 euro, allo stacco della cedola riceverò 30 euro – 30*0,12= 26,4 euro netti.

Bond

Bond

I bond coorporate sono titoli di credito emessi da società con una data scadenza per il realizzo finale, sono delle obbligazioni, ossia dei prestiti concessi ad aziende, nel caso dei bot il prestito viene concesso allo stato.

Molto spesso quando si sente parlare di bond si associa tale strumento finanziario ai bond parmalat, cirio o ad altri casi che hanno rappresentato eventi negativi per gli investitori.
I bond societari rendono spesso più dei titoli di stato, basta ricordare che il rendimento è legato al rischio e non cercare guadagni eccessivi a tutti i costi (limitarsi solo ad una piccola parte del proprio patrimonio).

I Bond Governativi sono prestiti fatti ai Governi dei Paesi del mondo, spesso si calcola lo spread rispetto ai paesi più affidabili come misuratore del richio default; in questo periodo di crisi la Germania viene presa come paese di riferimento e si calcola lo Spread tra i rendimenti dei bond dei paesi più a rischio insolvenza e quelli tedeschi, si prende qusto spread come misuratore del rischio paese o rischio default. Attualmente i bond che rendono di più sono quelli della Grecia, irlanda e Portogallo (con lo spread o premio di rendimento più alto), seguono italia e Spagna.