Un conto semplice e sicuro da gestire direttamente da casa o dall’ufficio con la possibilità di utilizzare anche gli sportelli postali, senza costi fissi (canone pari a zero), carta postamat click personale a costo zero (senza commissioni annuali, eventualmente carta credit-easy gratis, libretto di assegni gratis (promozione limitata nel tempo), estratti conto online gratis, possibilità di utilizzarare la rete di uffici postali per tutti i versamenti e prelievi di contante, possibilità di prelevare presso gli sportelli automatici atm postamat gratuitamente, postegiro gratis fino a 15000 euro, bonifici area UE per importi fino a 15000 euro gratis, ricarica postepay allo stesso prezzo di 1 euro, ricarica cellulari gratuita, pagamento bollettini postali 1 euro (scontata rispetto allo sportello), acquisto di buoni postali di ogni tipologia gratuita online, chiusura conto gratis.
Inoltre, i correntisti partecipano al programma “sconto bancoposta” che consente di risparmiare cifre tra il 2-3% sul prezzo di acquisto quando ci si reca presso negozi convenzionati (es: cisalfa, puntoshop, shell, tamoil, triunph, maggiore, euronics, fashionis etc) con l’iniziativa e si paga con la carta di pagamento bancoposta. Per il 2012 è previsto un super interesse sulla nuova liquidità (non trasferita da altro conto bancoposta intestato al titolare), fino al 4% per le giacenze medie superiori ai 3000 euro.

Informazioni carta bancoposta click: Poste italiane vogliono essere anche banca, spesso però i servizi offerti e la tempistica non si sposano con questo obiettivo; analizziamo cosa è successo ad un nostro utente (e potrebbe capitare anche noi): non riusciva a fare prelievi allo sportello bancomat con la carta bancoposte, si è recato allo sportello e si sono accorti che la carta era smagnetizzata, in una qualsiasi banca il consulente risolve il problema ritirando la vecchia carta e consegnando immediatamente una nuova (attivata nelle successive 24h, il cliente preleva la somma desiderata in contanti allo sportello bancario), allo sportello di poste italiane “banca” non era possibile fare prelievi (ogni operazione di prelevamento dal conto passa via carta), per tamponare il disservizio l’addetto poste ha emesso un assegno circolare intestato al titolare del conto che è stato portato all’incasso contestuale, in questo modo è riuscito a dare il denaro che serviva al cliente.
Analizziamo le anomalie e le cause di quanto è successo, la carta di pagamento di poste italiane è un bancomat con funzioni di carta di credito, questo potrebbe essere uno dei motivi per la mancata sostituzione immediata, la stranezza risiede nel fatto che non si possono prelevare contanti allo sportello dal proprio conto senza carta abbinata al conto stesso (potrebbe essere una forma di sicurezza), l’emissione di un assegno circolare (denaro contante a tutti gli effetti, l’importo viene detratto immediatamente dal conto) ha risolto il problema consentendo al cliente di aggirare il problema.
Attenzione a dove riponete la vostra carta bancoposta si potrebbe smagnetizzare, potreste trovarvi nella situazione di non poter disporre della somma desiderata in alcun modo, nei prossimi giorni verificheremo se l’emissione dell’assegno può essere richiesta solo all’ufficio postale scelto come riferimento (dove è depositata la firma del cliente) del conto o in tutti indifferentemente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *